lunedì 7 febbraio 2011

" Carne viva "



" Carne viva "


C'è un amaro bagliore nel mio sguardo
sfocati i lineamenti
si confondono nei lividi cieli


sussulti fatali
carne viva appesa al cuore
urlo alla terra
io sono folle d'amore.

 
Rumino nella notte livida ed intorpidita
io stupida creatura piango piegata sul ventre
vuoto vuoto d'amore.



 Odio quegli occhi
quello sguardo tanto amato
silenziose le stelle piovono su di me
calma la notte invade le mie labbra febbricitanti,



 sgrano perle di rosario
il mio sguardo nero fissa la croce
mi inginocchio sulle ferite delle mie debolezze
straziata dalle mie sacre ossessioni.
 
CresyCrescenza Caradonna


( Diritti Riservati)