lunedì 18 aprile 2011

Volo senza fine


09
NOV
Volo senza fine
Posato sulla nuda pietra
assorta sto’
violo la mia mente cerco …
cerco tra rivoli di memoria la mia storia
aspetto la notte che rincorra  il giorno
come un uccello mi sento in gabbia
come un uccello che non sa volare
resto chiusa tra le dorate sbarre
luce breve ..all’alba mi hai accecato
sento l’aria sfiorare la mia pelle
spiego le ali
in un volo senza fine.
Cresy Crescenza
Tutti i Diritti Riservati
...è Solo il giorno che Muore...
 I suoi occhi si posarono su di me,
con uno sguardo pieno di rimpianto:
“Eh, sarebbe stato bello, osservò…
da  ”L’Isola di Arturo”
di Elsa Morante