giovedì 13 ottobre 2011

Nomade di strada


Nomade di strada


Scavo nomade
nella memoria dei ricordi

senza tempo conto i passi
argini del corpo senz’anima
che lievita leggero

sulla strada lucida un sole
nei miei occhi si libera la luce dei pensieri
recita di vita triste e folle
nutrimento galoppante di squillanti note

sulla strada si sveglia l’aria
cola
è silenzio lontano
che fine mai avrà.

 

Tutti i diritti Riservati
@inedita2011



GRAZIE E BENVENUTI!

2 commenti:

  1. La malinconia della vita di strada...bella l'opera, vado a curiosare sull'artista ;) buon we, Arianna

    RispondiElimina

BENVENUTI NEL BLOG
Cresy

"Helena" di Crescenza Caradonna (libro di poesie)

        "Helena" di Crescenza Caradonna https:// cresycaradonna.wordpress.co m/ helena-libro-di-poesie-di-c rescenz...