lunedì 12 novembre 2018

Mostra personale di Besnik Sopoti







Mostra personale di Besnik Sopoti

Mostra personale dell’artista BESNIK SOPOTI autore del manifesto della fiera del Crocifisso a Modugno (Bari) edizione 2018.
Inaugurazione do
menica 11 Novembre 2018 ore 9:30 presso il Palazzo della Cultura Corso Umberto I (Modugno -BA-)
In occasione della Fiera del Crocifisso una tradizione dal 1622.

Besnik Sopoti
Nato a Bari, è figlio di Mazar Sopoti, storico giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno a Bari fra gli anni ’20 e ’30, poi caporedattore e anche direttore generale della stampa albanese fino al 1944 e madre italiana, di origini modugnesi,

Seguendo le orme del padre e divenuto anche lui giornalista, Besnik Sopoti è anche poeta e traduttore. La fama tuttavia è stata raggiunta non solo per i suoi scritti ma anche per le sue battaglie legali, poiché la madre di Sopoti aveva perso automaticamente la cittadinanza italiana dopo aver sposato, il 30 giugno del 1934, il giornalista albanese, in base alla legge 555 del 1912, impedendo così di fatto al figlio di poter essere italiano.

La lotta per ottenere il diritto ad essere riconosciuto abitante d’Italia da parte di Besnik Sopoti è stata un antecedente di tutte le diatribe attuali sull’argomento, che ebbe pertanto un grande clamore a livello giornalistico e mediatico, l’autore barese diviene ufficialmente cittadino italiano all’età di 82 anni. Nelle sue opere, nei suoi scritti, sono presenti anche frammenti della vita in Albania durante la guerra civile, uno sguardo emozionante su ottant’anni divisi tra i colori dell’est Europa e dell’Italia


"Libertà"

Vogliamo cantare il tuo canto
e ci tappano la bocca
vogliamo scolpire il tuo nome sulle porte della patria
e ci amputano le mani
vogliamo aprire una finestra nel corpo del tempo
e ci aprono le prigioni
vogliamo tuffarci nell’azzurrità del cielo
e ci fanno prigionieri delle notti
libertà!

Besnik Sopoti
(Pittore Scrittore Poeta)

"Immagine d’artista"

Speculare è l’immagine
da sinistra a destra o viceversa
m’appari identica

effetto è impatto iniziale
allargo l’immaginazione

cerco oltre il limite speculare
partenza d’una suggestiva realtà.

Essenziale soggettiva
è interpretazione delle diversità di scelte

parole pittura musica
spazio forma luce colore
chiari oscuri schemi mentali
d’una costruttiva esistenza d’artista.@
Cresy Crescenza Caradonna

ARTICOLI DI C.C.SU:Puglia d'amare Quotidiano d’informazione
https://wp.me/p83ry9-cI8
https://wp.me/p83ry9-cBN

GRAZIE MAESTRO BOSNIK SOPOTI
 
L'arte è condivisione: le opere del maestro Bosnik Sopoti che ho avuto il privilegio di ammirare nella sua personale a Modugno, mi hanno trasmesso allegria ma anche emozione che trasudano ineccepibilmente dalle sue variegate tele dove i volti di donna si intersecano con il mondo artistico-pittorico del maestro come a voler andare oltre le stesse; l'onore di esser stata la madrina mi ha conferito una grande responsabilità che mi ha reso indubbiamente felice, vorrei quindi trasmettere attraverso il mio scrivere tutto quello che la visione della personale del grande pittore-poeta ha suscitato nella mia anima e nel mio cuore constatando come la grandezza di un artista passa proprio attraversa la sua semplicità rendendolo immenso ed immortale.
Cresy Crescenza Caradonna.
 


Nessun commento:

Posta un commento

BENVENUTI NEL BLOG
DI Cresy